martedì 2 gennaio 2018

UNA ROSA COME BANDIERA, progetto per uscire dalla crisi e creare nuovi posti di lavoro, di Miriam Pastorino

(immagine tratta da internet)
Quando nuove leggi e vecchie idee falliscono una dopo l’altra è indispensabile sperimentare altre strade. Per esempio, ricordarci del nostro retaggio culturale e quindi raccogliere le volontà annichilite o disperse attorno a un buon simbolo della memoria, da cui trarre la forza e la coesione necessarie per voltare finalmente pagina e proiettarci nel futuro.  Per reagire alla crisi economica, cioè a quella che rappresenta la più grande emergenza dei nostri tempi, occorre un'idea capace di creare nuovi posti di lavoro attraverso l’elaborazione d’un progetto realizzabile sul nostro territorio, ponendolo sotto un segno potente, in grado di creare la coesione indispensabile per superare divisioni storiche e convogliare volontà molteplici verso un fine comune.    Tra i tanti simboli importanti, poco usati e quasi del tutto dimenticati, ci è parso che quello della rosa, fiore gentile e forte nello stesso tempo, potesse fare al caso nostro. (segue)